Servizio Privati Otorinolaringoiatria

Nell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria viene effettuata tutta la Chirurgia di Specialità, con particolare riguardo e specializzazione per la Otochirurgia (chirurgia dell’orecchio medio), la Fonochirurgia (chirurgia della voce), la Rinochirurgia (chirurgia funzionale naso-paranasale). Inoltre si trattano le vertigini acute invalidanti, le sordità neurosensoriali improvvise, le forme infettive ascessuali gravi, le epistassi incoercibili.

L’Équipe di Otorinolaringoiatria del Policlinico San Pietro, da anni affianca all’attività medica – clinica un’importante attività scientifica e formativa, che si concretizza nell’organizzazione e partecipazione in qualità di relatori di corsi di aggiornamento e nella pubblicazione di ricerche su prestigiose riviste scientifiche italiane e internazionali.

 

IL NOSTRO TEAM

 

Dott. Foresti Antonio, nato nel 1955.

Responsabile dell’Unità Operativa ORL

dal 1/1/11.

Lavora nel Policlinico San Pietro dal

1985; dal 1990 al 2010 è Aiuto

Responsabile. Responsabile del

Modulo di Chirurgia dell’Orecchio

Tel.: 035 604255 - 604304 – 604240

antonio.foresti@grupposandonato.it

Dott. Bovarini Michele, nato nel

1959. Lavora nel Policlinico San Pietro

dal 1993; dal 2011 collabora con il

Responsabile. Responsabile del

Modulo di Fonochirurgia e Chirurgia

Cervicale

Tel.: 035 604304 – 604240

michele.bovarini@grupposandonato.it

Dott. Papalia Mario, nato nel 1961

Lavora nel Policlinico San Pietro dal

1987; dal 2011 collabora con il

Responsabile. Responsabile del

Modulo di Chirurgia Endoscopica ORL

Tel.: 035 605304 – 604240

mario.papalia@grupposandonato.it

Dott. Scotti Andrea, nato nel 1956

Lavora nel Policlinico San Pietro dal

1985. Responsabile del Modulo di

Chirurgia Morfo-funzionale del Naso

Tel.: 035 604304 – 604240

andrea.scotti@grupposandonato.it

Elisa Beretta,

Gestione pazienti privati

Tel.: 035 604529

otorinoprivati.psp@grupposandonato.it

Dott. Bolandrini Enrico, nato nel

1967. Lavora nel Policlinico San Pietro

dal 1999. Responsabile del Modulo di

Vestibologia e Disturbi dell’Equilibrio

Tel.: 035 604304 – 604240

enricogiovanni.bolandrini@grupposandonato.it

 

10 MOTIVI PER SCEGLIERE IL NOSTRO REPARTO

 

  1. Esperienza ventennale riconosciuta in città, provincia e oltre
  2. Équipe invariata da più di vent’anni con eccellente affiatamento e intesa fra i medici
  3. Rapporto medico-paziente professionale, ma anche sereno e simpatico con particolare coinvolgimento dei bambini e degli anziani
  4. Uniformità clinico-diagnostico-terapeutica fra i medici
  5. Permanente aggiornamento secondo le linee guida internazionali
  6. Controlli ambulatoriali e terapie consigliate anche dopo l’intervento per arrivare a un’ottimale guarigione
  7. Persistente rispetto e impegno dei casi urgenti con uniformità d’équipe
  8. Massima attenzione a evitare appena possibile qualsiasi sofferenza
  9. Ottima assistenza sia in ambulatorio sia in reparto di degenza, con camere nuove, dotate di ogni comfort
  10. Organizzazione per il paziente di visite e accertamenti anche di altre specialità (radiologia, allergologia, gastroenterologia, oncologia, radioterapia, ecc.)

 

I VANTAGGI PER I PAZIENTI

 

  • Prenotazioni, immediate e senza code, prese direttamente dalla Coordinatrice
  • Pagamento on line delle prestazioni con rateizzazione personalizzata
  • Supporto consulenziale ai pazienti per la formula "Parliamone in Famiglia"
  • Pagamento con credito al consumo finanziamento senza interessi della prestazione chirurgica
  • La segreteria dedicata per ogni paziente e sempre disponibile per le esigenze dei familiari
  • Protocollo di accoglienza pazienti per il più corretto percorso diagnostico-terapeutico personalizzato e inserito nel “Programma salute”
  • Assegnazione del paziente allo stesso medico e sempre la possibilità di scegliere il medico di fiducia

 

CONSIGLI UTILI

 

Quando è necessaria una visita dall’otorinolaringoiatra (ORL)?

Orecchie, naso e gola danno molto frequentemente dolore o fastidio perché sono sede di infiammazione, dando adito alle note malattie che si chiamano otite, rinite, faringite, ecc. Quando queste sono occasionali, come capita a buona parte delle persone, basta il parere del medico o del pediatra di famiglia e spesso sono sufficienti i “rimedi della nonna”. Quando invece i disturbi diventano troppo frequenti, nel tempo tendono a peggiorare, allora vuol dire che bisogna fare una diagnosi più precisa, più approfondita, più…specialistica. Ecco che il medico prescrive la visita ORL. Questa visita viene eseguita con strumenti particolari, che permettono all'otorino di guardare all’interno di orecchie, naso e gola e, a volte, si richiede l’aiuto della fibra ottica, del microscopio e di apparecchi audiometrici. La visita ORL non comporta mai dolore, a volte un po’ di fastidio.

 

La pulizia delle orecchie: il cerume

Sono molto frequenti le malattie infiammatorie dell’orecchio esterno (condotto uditivo), quelle cioè che danno un fastidioso prurito e, a volte, dolore molto intenso. Ciò dipende quasi sempre da un’eccessiva pulizia interna, che viene condotta (anche più volte al giorno!) dai vari mezzi disponibili in commercio, primo fra tutti il cotton fioc. I mezzi utilizzati sono eccellenti, ma è il particolare “scrupolo” della pulizia che elimina tutto il cerume e crea micro-abrasioni della cute, sede poi d’infiammazione. È importante ricordare che il cerume è una “cera” oleosa (non è catarro), prodotta apposta perché possa fare da barriera protettiva all’ingresso nell’orecchio di acqua e polveri. Perciò togliere tutto il cerume con una pulizia profonda è sbagliato.

 

Se si perde sangue dal naso cosa bisogna fare?

Un corretto comportamento in caso di epistassi è molto utile per arrestare prontamente la fuoriuscita del sangue e facilitare la risoluzione del problema. In caso di sangue dal naso bisogna: rimanere con la testa diritta o in avanti, soffiare con decisione il naso e poi tenerlo ben chiuso fra le dita per almeno 2 minuti consecutivi. È importante cercare di rimanere tranquilli (cosa non facile...). Acqua sui polsi, sulla nuca, ecc. sono vecchi rimedi utili, ma non i più importanti.

 

Mal d'orecchio: è sempre otite?

Non è assolutamente detto! Esiste l'otalgia (dolore all'orecchio) primitiva e l'otalgia riflessa. La prima è legata ad una malattia dell'orecchio (come l'otite), la seconda ad una malattia ad organi vicini. Quest'ultima è meno frequente, ma a volte è molto importante riconoscerla con una visita specialistica in quanto può nascondere patologie anche gravi.

 

Una sordità improvvisa

Capita a qualsiasi età che improvvisamente si chiuda completamente un orecchio, diventi sordo, tappato e così rimanga per ore e per giorni. Il disturbo è fastidioso ma non doloroso, a volte quindi ben tollerato, ma...nella maggior parte dei casi può essere causato da un tappo di cerume, ma altre volte ci sono cause diverse che, se non trattate immediatamente, non guariscono più. In caso di sordità improvvisa, meglio quindi farsi visitare in fretta dal medico curante o dallo specialista.

 

Le tonsille si tolgono o no?

L'intervento di rimozione delle tonsille, la tonsillectomia, è ben inquadrato nelle linee guida ORL, cioè nelle “regole” internazionali a cui noi otorini ci atteniamo nell'ambito delle nostre scelte diagnostiche e terapeutiche. Lo specialista valuterà con la visita l'aspetto obiettivo, il numero degli episodi infettivi acuti, l'età del paziente, le cure già eseguite e saprà sicuramente decidere se c'è o no indicazione all’intervento.

 

Mal di testa: è sempre sinusite?

Un dolore frequente e fastidioso alla fronte viene quasi sempre curato come fosse causato dalla sinusite. Molto spesso però le cause sono diverse e un paziente si trova ad assumere vari antibiotici senza successo. Meglio una valutazione endonasale dell'otorino.

 

esperienza ventennale
 

ESPERIENZA VENTENNALE

attenzione al paziente
 

ATTENZIONE AL PAZIENTE

assistenza dedicata
 

ASSISTENZA DEDICATA

 

X