Menzione speciale al Policlinico San Pietro per l’impegno e l’attenzione alla “cardiologia al femminile”

Il Policlinico San Pietro si è aggiudicato, unica struttura nella bergamasca (su 13 in tutta Italia), la targa speciale per l’impegno e l’attenzione nell’ambito della “cardiologia al femminile” assegnata da Onda - Osservatorio Nazionale sulla salute della donna.

La prestigiosa menzione speciale, che si aggiunge alla conferma dei due bollini rosa ed è stata consegnata oggi durante la cerimonia di premiazione che si è svolta al Ministero della Salute, è stata attribuita alla struttura del Gruppo ospedaliero San Donato in virtù della presenza al proprio interno di un percorso diagnostico-terapeutico dedicato alle donne nell’ambito della cardiologia.

Si tratta in particolare dell’ambulatorio di “Screening multidisciplinare del rischio cardiometabolico”, nato dalla collaborazione tra il Centro per i disturbi alimentari, la cui direzione scientifica è affidata al dottor Giuseppe Rovera, e l’Unità di Cardiologia, diretta dal dottor Paolo Peci.

Pensato per donne con più di 35 anni, un indice di massa corporea maggiore di 27 e altri fattori di rischio come fumo, ipertensione, diabete etc., il percorso si avvale di un’equipe interdisciplinare, composta da cardiologo, internista, dietologo e dietista e prevede l’elaborazione di un piano personalizzato per ciascuna donna, con relativi controlli a cadenze regolari, a partire da una valutazione, completa e multifattoriale (con la compresenza di diversi specialisti insieme), dello stato di salute dal punto di vista cardiologico, metabolico e nutrizionale.

Secondo le statistiche troppo spesso le donne sottovalutano il loro rischio cardiovascolare/cardiometabolico. Eppure ridurre, anche di poco, i fattori di rischio potrebbe dimezzare l’incidenza delle patologia cardiovascolari/cardiometaboliche consentendo di utilizzare meglio e con maggiore efficienza tutte le risorse che la medicina può mettere in campo oggi.

“Siamo molto orgogliosi di questa menzione, per la quale ringrazio tutti i nostri collaboratori che ogni giorno si impegnano prestando particolare attenzione alla salute, che sempre più sta diventando “salute di genere” afferma il dottor Francesco Galli, amministratore delegato del Policlinico San Pietro – Gruppo ospedaliero San Donato.

"Come ha ricordato anche il Ministro Lorenzin in occasione della giornata nazionale della salute delle donne che si è celebrata ad aprile, la promozione della salute delle donne contribuisce al miglioramento dello stato di salute di tutta la popolazione ed è una misura della qualità, dell’efficacia e dell’equità del sistema sanitario. Di questo siamo da sempre convinti e continueremo a impegnarci ancora di più in questa direzione”. 

X