I dati della ricerca sproneranno INCO a continuare l’attività di sensibilizzazione

INCO Istituto Nazionale per la Chirurgia dell'Obesità ha presentato i risultati inediti della ricerca condotta da GfK Italia sull'obesità e il sovrappeso nel nostro Paese.

Si tratta della prima indagine che mette a confronto due diversi punti di vista: quello del medico e quello del paziente obeso.

Quale quadro è emerso?

I pazienti obesi raggiungono quota 13%, mentre resta invariato, rispetto all’indagine Istat del 2015, il dato della popolazione adulta in sovrappeso, stabile al 35%. Ciò significa che attualmente metà della popolazione italiana sopra i 18 anni è in sovrappeso o obesa. Non solo: il fenomeno è in rapida crescita.

I dati della ricerca sproneranno l’INCO, tra i centri di riferimento in Italia e in Europa per il trattamento dell’obesità, a continuare l’attività di sensibilizzazione e cura attenzione di una patologia complessa e dai costi sociali sempre più elevati, troppo spesso percepita come un disagio estetico e non come una malattia grave.

X